La visione del futuro: quanto ci vorrà per raggiungere la forma ideale con Vision Pro?

0
78

Per raggiungere la “forma ideale” del visore Vision Pro, potrebbero essere necessarie ben quattro generazioni. Questa è quanto alcuni membri del Vision Products Group, il team di Apple responsabile dello sviluppo del visore, avrebbero ipotizzato. Secondo Mark Gurman, giornalista di Bloomberg, al momento attuale il Vision Pro di Apple rappresenta più un’anteprima del futuro che il futuro stesso. Risulta infatti ancora troppo pesante e ingombrante, con una durata della batteria decisamente limitata e un numero ancora insufficiente di app dedicate. Inoltre, il suo sistema operativo, visonOS, presenta un numero di bug superiore alle aspettative per un prodotto Apple, soprattutto considerando che si tratta di una prima generazione.

Citando le sue fonti, Gurman è convinto che ci sia ancora molto lavoro da fare per perfezionare il dispositivo in modo tale da renderlo utilizzabile quotidianamente dai consumatori. Nonostante non sia chiaro quale sia la “forma ideale” immaginata dal Vision Products Group, è evidente che i feedback degli utenti sono fondamentali.

Alcuni utenti ritengono infatti che il Vision Pro sia ancora troppo pesante e ingombrante per un utilizzo prolungato. La miniaturizzazione generazionale rappresenta quindi un aspetto cruciale per il suo miglioramento. È importante rendere il visore il più leggero possibile, mantenendo o addirittura migliorando le funzionalità attuali.

La questione della batteria si presenta come un ulteriore ostacolo, dato che non solo la durata è limitata, ma è anche collegata a un cavo decisamente scomodo. A complicare ulteriormente la situazione, vi sono anche i problemi software e la mancanza di app native. Attualmente, infatti, la maggior parte delle app utilizzabili sul visionOS sono quelle per iOS e iPadOS.

Se il team di Apple riuscirà a risolvere tali problemi con l’avanzare delle generazioni, in modo simile a quanto fatto negli anni scorsi con altri dispositivi, il Vision Pro potrebbe addirittura diventare un potenziale sostituto dell’iPad. Tuttavia, al momento attuale, il Vision Pro rimane essenzialmente un prototipo per il quale gli utenti devono pagare il privilegio di testarlo.