Elon Musk convocato dalla SEC: le verità sull’acquisizione di Twitter!

0
27

Elon Musk è stato nuovamente convocato da un giudice federale della SEC per testimoniare nell’indagine sull’acquisizione di Twitter, che si è conclusa a ottobre 2022. Non è certo se il proprietario del social rinominato in X accetterà l’invito, ma il giudice Laurel Beeler ha dichiarato che, in caso di mancato accordo, sarà lei stessa a stabilire data e luogo dell’incontro dopo aver ascoltato entrambe le parti.

La SEC vuole verificare la correttezza della documentazione presentata da Musk al momento dell’acquisizione della piattaforma e accertare che le sue dichiarazioni non siano state fuorvianti. Musk si è più volte rifiutato di collaborare con la commissione, accusandola di molestie, ma il giudice Beeler ha emesso un’ordinanza che le conferisce l’autorità di emettere un mandato di comparizione.

I contrasti tra Musk e la SEC risalgono al 2018, quando con un tweet Musk aveva espresso la volontà di privatizzare Tesla, causando un’azione legale da parte della commissione per turbativa del mercato tramite dichiarazioni false e ingannevoli.

L’acquisizione del social network ha continuato a generare attriti con la SEC, che ha accusato Musk di inadempienza nel corso dell’affare. La commissione ha inoltre evidenziato dubbi sul rispetto delle tempistiche con cui l’acquisizione si è conclusa e sull’applicazione delle regole del WARN da parte dell’ex Twitter, che non avrebbe notificato i licenziamenti con il dovuto anticipo.