Liceo del Made in Italy: solo 375 iscritti, ma Urso esulta: un buon inizio per il progetto!

0
15

L’articolo, pubblicato su Il Fatto Quotidiano nel febbraio del 2024, riporta come il liceo del Made in Italy sia stato un vero flop, nonostante la sua presentazione ad Aprile del 2023 ad opera della presidente del Consiglio Giorgia Meloni, che aveva previsto un grande successo. Il numero degli iscritti al nuovo liceo è stato solo di 375 in tutta Italia, corrispondenti allo 0,08% delle iscrizioni totali delle scuole superiori. Nonostante ciò, Adolfo Urso, ministro del Made in Italy, ha dichiarato che si tratta di un buon inizio e che il liceo potrà ulteriormente migliorare durante l’anno pilota.

L’articolo riporta inoltre i dettagli dei licei a indirizzo Made in Italy, approvati in diverse regioni d’Italia, e l’elenco non include le 22 scuole per le quali la Regione Campania non ha ancora autorizzato l’avvio del liceo del Made in Italy. Il ministro Urso ha sottolineato che si tratta di un percorso scolastico innovativo, orientato al mondo produttivo e integrante discipline umanistiche e materie Stem, ovvero Scienza, tecnologia, ingegneria e matematica, con l’obiettivo di valorizzare le eccellenze italiane e favorire l’inserimento nel mondo del lavoro.

Nonostante questo, l’articolo sottolinea come il messaggio del ministro Urso non abbia convinto studenti e famiglie, con un numero di iscrizioni che riflette un certo scetticismo nei confronti di questa proposta di istruzione.