Italia al taglio dei tassi: una soluzione per ridurre il debito pubblico?

0
10

Il governatore della Banca d’Italia, Fabio Panetta, ha sottolineato la necessità per l’Italia di accelerare il consolidamento dei conti pubblici attraverso una gestione prudente delle finanze pubbliche e livelli adeguati di avanzo primario. Questo, secondo Panetta, è fondamentale per fornire certezza agli investitori sulla riduzione del debito pubblico, il che potrebbe ridurre i premi per il rischio e facilitare il percorso di crescita del paese.

Panetta ha anche sottolineato che un recupero del potere d’acquisto dei salari potrebbe sostenere la ripresa economica, mentre la disinflazione sta avanzando e richiede un’accompagnamento tempestivo da parte della politica monetaria.

Inoltre, ha rilevato che i bilanci delle banche italiane mostrano un’immagine positiva ma la prudenza è necessaria per salvaguardare la solidità del capitale, soprattutto alla luce di scenari futuri potenzialmente sfavorevoli.

Infine, Panetta ha evidenziato la necessità per le banche di essere prudenti nella classificazione dei prestiti e nell’applicazione dei principi contabili internazionali, in modo da riconoscere e affrontare le perdite attese. Anche se il settore dei crediti deteriorati ha compiuto progressi, rimangono spazi di miglioramento.