Twitter alla ricerca del rilancio: possibilità di andare oltre i 140 caratteri

Twitter potrebbe abbandonare il suo marchio di fabbrica per acquistare popolarità.

0
179
Twitter potrebbe abolire il limite dei 140 caratteri
Twitter potrebbe abolire il limite dei 140 caratteri

L’incredibile indiscrezione è arrivata dal sito americano Re/code e ha messo in subbuglio i fan più accaniti del social. Twitter, infatti, potrebbe abbandonare il suo marchio di fabbrica per acquisire più popolarità. La piattaforma, che nel 2016 festeggerà i dieci anni dal lancio, non ha mai consegnato un bilancio in attivo ed è oscurata sempre più spesso da Facebook e Instagram.

Si vocifera che Jack Dorsey, fondatore di Twitter e suo amministratore delegato, sarà alla guida del social network per il prossimo periodo. Tra le sue innovazioni, quindi, potrebbe esserci anche l’abolizione del limite dei 140 caratteri, da sempre simbolo indiscusso della piattaforma. Già da un po’ di tempo, infatti, il limite di scrittura era stato aggirato rimuovendolo dai commenti e dai messaggi privati. Adesso, però, il sito Re/code parla dello sviluppo di un vero e proprio prodotto che permetta di superare questo paletto e conquisti nuovi utenti. A differenza di OneShot e TwitLonger, questa nuova applicazione non rimanderà i tweet all’esterno del portale, ma agirà direttamente dal suo interno.

Anche se non ci sono ancora conferme ufficiali, il bisogno del social di attirare un seguito più grande sembra davvero evidente. Twitter, infatti, conta soltanto 316 milioni di utenti, contro i 400 milioni di Instagram e il quasi miliardo e mezzo di Facebook.