Champions League: Juventus, contro il Siviglia per il riscatto

I bianconeri cercano il secondo successo consecutivo in Europa per scacciare i fantasmi della crisi

0
203
Il centrocampista bianconero Paul Pogba
Il centrocampista bianconero Paul Pogba

E’ un momento buio per la Juventus di Massimiliano Allegri: con soli 5 punti in 6 gare di campionato i bianconeri sono chiamati al riscatto questa sera allo Stadium contro il Siviglia, nel match valido per il secondo turno della fase ai gironi di Champions League. Riscatto per sé stessa ma anche per il calcio italiano, dopo lo scivolone della Roma avvenuto ieri sera a Borisov contro il BATE.

Juve e Siviglia non si sono mai incontrate nella loro storia, ma nonostante questo sarà una sfida dal sapore speciale: infortunato Llorente, passato dal club bianconero a quello spagnolo nella sessione estiva di calciomercato, sarà Ciro Immobile a guidare l’attacco andaluso proprio contro la squadra nelle cui giovanili è cresciuto calcisticamente. Il Siviglia, invece, tornerà in quel di Torino dove, nella stagione 2013-2014, ha vinto l’Europa League.

Alla Juventus i tre punti servono come l’ossigeno, non tanto per la situazione di classifica nel girone (i campioni d’Italia hanno già vinto a Manchester nel primo turno), quanto per risolvere una situazione psicologica che rischia di diventare critica, oltre che per ottenere il primo successo casalingo. E’ per questo che Allegri schiererà la migliore formazione possibile: il tecnico livornese è proiettato verso il 4-3-3 che vede Buffon tra i pali e la collaudata coppia Bonucci-Chiellini in difesa. Indisponibile Lichsteiner, a destra giocherà probabilmente adattato Barzagli mentre Evra occuperà la corsia di sinistra; a centrocampo spazio a Kedhira e Pogba, ballottaggio per una terza maglia da titolare tra Lemina ed Hernanes. In attacco, infine, agirà il tridente composto da Cuadrado, Morata e Dybala.

Il fischio d’inizio di Juventus-Siviglia è fissato per le 20:45.