Valentino Rossi, Petrucci, Dovizioso: l’Italia conquista Silverstone

Il Dottore vince per la prima volta nella sua carriera sul circuito inglese di Silverstone.

1
547

Valentino Rossi

 

Valentino Rossi vince per la prima volta sul circuito inglese di Silverstone salendo sul gradino più alto del podio insieme ad altri due italiani, Danilo Petrucci e Andrea Dovizioso. Complice la pioggia e la sua esperienza, il fuoriclasse di Tavullia vince dando un’altra lezione di motociclismo.

La pioggia ha cambiato le carte in tavola e gli equilibri sono tutti saltati. Dopo il giro di ricognizione la direzione di gara fa rientrare tutti per la pioggia che nel frattempo ha coperto tutto il circuito inglese. La gara passa ufficialmente da asciutta a bagnata con conseguente cambio di gomme e partenza da rifare.

Valentino Rossi durante le qualifiche si è posizionato quarto, davanti a lui Marquez, Lorenzo e Pedrosa. La partenza in gara è stata buona ma alla prima curva era ancora quarto. Poi la confidenza con il mezzo e il mestiere di un pilota esperto come il Dottore hanno fatto il resto consentendogli di superare tutti gli avversari con la solita precisione chirurgica che lo contraddistingue e che in condizioni di bagnato è quanto mai indispensabile.

La gara è andata avanti in solitaria nonostante i tentativi di Marquez di superare il pilota italiano che di certo non è tipo da farsi intimorire. La gara ha di nuovo cambiato volto quando Marquez si è steso sbalzato dalla sua moto in curva a otto giri dalla fine. Per il pilota della Honda la corsa al mondiale è rimandata al prossimo anno. Non pervenuto Pedrosa arrivato quinto dopo una gara alquanto anonima.

Rabbia per Lorenzo che ha dovuto cedere alle due Ducati, la prima, di Petrucci, clienti e la seconda, di Dovizioso, del team ufficiale. Il quarto posto gli vale 12 punti di distanza dal campione italiano, lo stesso Rossi afferma che”valgono oro“.

Impresa anche per Danilo Petrucci che arriva secondo con la Ducati Pramac mettendo le ruote davanti alla Duceati ufficiale di Dovizioso. È il suo primo podio in MotoGP, le scorribande alla Cava con Rossi devono essere servite ad imparare come scivolare sull’acqua.

Ancora un capolavoro per Yellow Submarine, il sottomarino giallo numero 46. Valentino riesce a far sembrare una cosa semplice guidare una MotoGP sul bagnato, per un normale essere umano è difficile anche sull’asciutto. Con questa vittoria il pilota marchigiano mette una seria ipoteca sul mondiale.

Quando si tratta di Valentino Rossi i numeri sono sempre da capogiro e paragonabili solo alle leggende del motociclismo. Oggi conquista la sua vittoria numero 112 e sta lottando per conquistare il suo decimo mondiale, ottime le possibilità di vincerlo visto che i prossimi appuntamenti sono su piste che conosce bene e gli sono congeniali.