WiFi aperte: una tentazione pericolosa.

WiFi libere senza password: Cosa può succedere quando le usiamo?

0
1463
wifi-zone
Cartello tipico che indica le WiFi libere

WFi senza password o chiamate “aperte”, quante volte ci è capitato di cercarle con il nostro cellulare? Magari la nostra rete dati funziona a singhiozzo e cerchiamo disperatamente una rete WiFi senza password. Se abbiamo fortuna la troviamo, ci connettiamo ed iniziamo ad usare whatsapp, controllare l’email ed usare facebook.

Scambiare dati sensibili in una rete WiFi pubblica può essere fatale. I motivi principali sono due: il traffico è in chiaro e poi tutti ne hanno accesso. Il primo motivo comporta che tramite una tecnica chiamata “sniffing”, è possibile mettere la scheda WiFi in monitor-mode. La monitor mode è una modalità in cui la scheda wireless si mette in “ascolto” e praticamente intercetta il traffico tra noi e l’access-point. In questo modo non è possibile rubare password ma intercettare tutto il traffico in chiaro come i messaggi di whatsapp, per esempio.

Il secondo motivo comporta che qualche malintenzionato potrebbe connettersi alla rete e tramite una tecnica chiamate “man in the middle” (l’uomo in mezzo), riesca ad intercettare attivamente il vostro traffico. La differenza tra la tecnica “Man in the middle” e quella della monitor mode è sostanziale: mentre in una l’intercettazione è passiva, nell’altra è attiva. Con il MITM (man in the middle) si prende attivamente parte alle intercettazioni. Il traffico viene intercettato dal malintenzionato e poi dirottato all’access-point: in questo modo è possibile rubare anche le password perché si riesce ad aggirare anche il protocollo SSL (Secure Sockets Layer) che serve a criptare il traffico tra l’utente ed il sito.

Inoltre tramite determinate app, è possibile farlo da terminale android. E’ anche possibile “simulare” una rete WiFi aperta con determinati programmi: in questo caso se il passante si connette alla rete simulata, tutti i dati che scambierà verranno rubati. E’ possibile farlo anche da android con l’apposita app. In poche parole evitate di connettervi a reti WiFi aperte e pubbliche, fatelo solo se strettamente necessario.