Anita Ekberg, se ne va il simbolo de “La dolce vita”

0
241

anita-ekberg-portrait

L’attrice Anita Ekberg che fu la musa di Federico Fellini ci ha lasciati oggi all’età di 83 anni.

Il mondo del cinema è in lutto per la perdita di una grande attrice, Anita Ekberg.

Ella fu la musa di Federico Fellini, ma soprattutto il simbolo del film “La Dolce Vita“.

Anita versava ormai da tempo in condizioni non buone, tant’è che era costretta su una sedia rotelle.

E oggi ci ha lasciati alle ore 10.30 del mattino all’età di 83 anni. L’attrice era ricoverata presso una clinica dei Castelli Romani, la San Raffaele di Rocca di Papa.

Tutti la ricorderemo per sempre come la bellissima Sylvia del film con Marcello MastroianniLa Dolce Vita” di Federico Fellini.

Anita viveva ormai da anni a Genzano, in una villa a Montegiove.

La Ekberg iniziò la sua carriera nel mondo dello spettacolo nel 1950 quando vinse il titolo di Miss Svezia. Successivamente ottenne anche un contratto come modella negli USA.
Ma la vera svolta la ebbe quando conobbe il produttore Howard Hughes poichè la fece entrare nel mondo del cinema. Inizialmente le furono assegnati piccoli ruoli, dopodichè lavorò con la Universal.
Il problema principale è che Anita non ebbe modo di mostrare il suo talento poichè l’unico requisito che le veniva richiesto era la bellezza.
Finchè nel 1956 non vinse un Golden Globe come miglior attrice emergente per il film di Frank TashlinHollywood o morte!”.
Recitò poi nel kolossal di King VidorGuerra e Pace”.
Rimase cinque anni ad Hollywood, dopodichè decise di trasferirsi a Roma, dove nel 1960 Federico Fellini le affidò il ruolo di Sylvia nel film “La Dolce Vita”.
Successivamente prese parte ad altri film del grande Maestro Fellini ma non fu l’unico regista con cui lavorò.
Anita infatti nel 1967 recitò nel film di Vittorio De Sica Sette volte donna”.
Nel 1970 il suo successo ebbe un calo ma nel 1987 ritornò alla ribalta nel film di FelliniL’intervista”, dove interpretava sè stessa. Una delle ultime apparizioni fu quella del 2002 nella fiction Mediaset “Il bello delle donne”.