Quale doccia preferisci? Meglio calda o fredda?

Dipende se siete alla ricerca di un rimedio all'insonnia o se avete bisogno di concentrazione per l'attività intellettuale. I gusti sono gusti!

0
23
doccia
Come è meglio lavarsi?

Che tipo di doccia ci porta più benefici? Forse quella con acqua calda o fredda? La risposta a questa domanda dipende da quello che si vuole ottenere. L’acqua calda, preferita dalla maggior parte delle persone, ha un effetto rilassante e serve per alleviare i dolori muscolari e combattere insonnia o il mal di testa da tensione. Non guarisce un raffreddore o l’influenza, ma il vapore prodotto dall’acqua, tra i 34°C e i 38°C, libera le vie respiratorie. In aggiunta, quando è calda, ha un grande potere sulla pulizia, ma non apre i pori, come si ritiene erroneamente.


Nel frattempo, l’acqua fredda libera la mente e il corpo e, in questo senso, aiuta la concentrazione in qualsiasi attività intellettuale o che richiede molta energia. Questo dato ha due basi fisiologiche: da un lato, il freddo attiva la circolazione e fornisce flusso di sangue agli organi e ai tessuti; e, in secondo luogo, stimola la produzione di noradrenalina, un ormone correlato dello stress.

Quindi, quale è meglio: la doccia con acqua fredda o calda? Secondo Aristotele, la virtù sta nel “giusto mezzo” e tra due atteggiamenti estremi. I dermatologi sembrano d’accordo con lui ma suggeriscono, preferibilmente, l’acqua calda. Perché con una temperatura calda o fredda, la pelle si asciuga di più. Quindi è meglio impostare il termostato a 30°C .