Gnome, l’invenzione di Google che potrebbe un giorno essere realtà

Un video di Google lascia parecchio materiale cui pensare. E' che non tutto quel che vi si vede è una menzogna e il futuro non è solo della tecnologia

0
33
google
Il robot di Google rende la casa smart

Siamo sempre più consapevoli che il futuro della tecnologia riguardi qualcosa che mai né i nostri nonni, i nostri genitori, o anche noi stessi, hanno pensato sarebbe stato possibile. Una casa completamente intelligente, nella quale tutti i nostri comandi sono dati ad un piccolo robot che, grazie alle sue competenze, è in grado di collegare e scollegare il tubo del giardino, per esempio.

Un robot al quale chiedere come è  e sarà il meteo o a cui ordinare di preparare da mangiare, questo o quello. Un robot che sia anche in grado di articolare un discorso e capace di dire ad un bambino: “Quasi tutto è fatto di materia organica e tutto sarà di materia organica“, magari spiegando il senso della natura di un bicchiere di plastica.

Questo può effettivamente essere il messaggio implicito che Google ha voluto trasmettere in un suo video il quale, pur concentrandosi su un prodotto ancora non esistente ma nell’alveo di un concept, può sollevare una riflessione sulla finitezza delle risorse del nostro pianeta.

Un robot che è più di un assistente personale. E tutto questo potrebbe essere presto vero, reale. Ma ancora non lo è. Già il messaggio è intrinseco, non si può dire che si tratti di una bugia. Il concept esiste.