Messaggi: ecco come evitare di essere fraintesi

I messaggi vengono utilizzati ogni giorno da miliardi di persone. Come possiamo evitare imbarazzanti fraintendimenti? Seguendo due semplici regole riguardanti la punteggiatura e l'uso delle emoticon.

0
176

Punto alla fine di un messaggio? Meglio evitarlo: lo dice una ricerca

I messaggi sono utilizzati ogni giorno da miliardi di persone, sia che si tratti di SMS, chat di WhatsApp, o altro. Una ricerca condotta da un gruppo di ricercatori della Binghamton University di New York ha chiarito una volta per tutte un dubbio amletico che “perseguita” da anni gli utenti che utilizzano i servizi di messaggistica istantanea: il punto alla fine dei messaggi sarebbe meglio non inserirlo.

Messaggi: le nuove regole della comunicazione

Infatti, nella ricerca Texting insincerely: The role of the period in text messaging, si legge che il punto alla fine di un messaggio potrebbe essere sintomo di scarsa sincerità. I ricercatori, inoltre, si sono concentrati sulle reazioni di chi legge i messaggi.

A 126 partecipanti sono state proposte diverse conversazioni in cui veniva detto soltanto se si trattasse di messaggi scritti su bigliettini di carta o da un dispositivo elettronico. Il risultato è stato il seguente: i messaggi scritti su carta pur finendo con un punto venivano giudicati sinceri, mentre gli sms scritti su telefoni cellulare non venivano considerati allo stesso modo se contenevano il punto alla fine della frase.

Di certo questo test non può ben rappresentare la popolazione di un’intera nazione o dell’intero mondo. Probabilmente ulteriori test faranno ulteriore chiarezza al riguardo. Comunque sia, già da questo studio si può capire una cosa: il nostro modo di comunicare con i nostri simili si sta evolvendo. Chissà se riusciremo a stare al passo con queste nuove regole della comunicazione. Per evitare qualsiasi fraintendimento meglio utilizzare un emoticon, o ancor meglio guardarsi negli occhi.