eSim, Samsung: addio alla vecchia scheda Sim

La nuova eSim fornirà molti vantaggi agli utenti come la possibilità di poter scegliere l’operatore telefonico con tariffario più conveniente senza dover cambiare o attivare ulteriori schede, oppure chiedere aiuto a centri di assistenza mobile.

0
58
eSim
Samsung presenterà la nuova scheda eSim al ” Mobile World Congress” che si terrà a Barcellona, in Spagna, dal 22 al 25 febbraio 2016.

Il gruppo Samsung ha deciso di sostituire l’ormai vecchia scheda Sim dei dispositivi mobili. Come? Attraverso l’introduzione di un nuovo circuito, chiamato eSim, che permetterà agli utenti di cambiare operatore telefonico anche tantissime volte nel corso della giornata.

La GSMA ha reso noto che in occasione del Mobile World Congress, che si sta tenendo proprio in questi giorni nella città spagnola di Barcellona (dal 20 al 25 febbraio 2016), il nuovo modello eSim verrà finalmente presentato al pubblico.

Tuttavia, Samsung ha voluto battere la concorrenza sul tempo utilizzando, fin da subito, questo innovativo circuto eSim per il suo ultimo device: lo smartwatch Gear S2 grazie al quale, nei prossimi anni, le Sim tradizionali verranno definitivamente soppiantate da questa scheda “virtuale”.

La nuova eSim fornirà molti vantaggi agli utenti come la possibilità di poter scegliere, in soli pochi minuti, l’operatore telefonico con tariffario più adatto alle esigenze dei consumatori, senza dover cambiare o attivare ulteriori schede; o rivolgersi a centri di assistenza mobile. In che modo? Attraverso un semplicissimo click sulla casella del menù che consentirà al telefono di collegarsi all’attuale rete 3G con l’operatore di telefonia mobile in grado di garantire maggiore copertura internet e vantaggiose offerte.

Già nel 2014, già si era verificata un’antipatica battaglia tra Samsung ed Apple, quando quest’ultima aveva ideato una tipologia di Sim fissa da inserire, in modo permanente, nel dispositivo iPad Air 2. Benché la Sim non potesse essere estratta, riusciva a supportare qualsiasi operatore telefonico.

Secondo quanto dichiarato dai tecnici della GSMA, nell’arco dei prossimi 7 anni le eSim manderanno in pensione le tradizionali schede Sim e, quest’ultime, saranno archiviate per sempre. L’eSim, considerata una vera e propria Sim virtuale, sarà introdotta anche negli smartphone e creerà una grandissima rivoluzione nel mondo della telefonia.

Ovviamente, i gestori di telefonia mobile non hanno accolto molto bene l’avvento dell’eSim: infatti, non solo saranno costretti a lottare tra di loro per battere la spietatissima concorrenza del mercato, ma non potranno più contare su clienti fissi.

Quanto a noi, invece, non rimarrà altro che approfittare di queste attesissime offerte che, si spera, possano giovare al nostro portafoglio.

CONDIVIDI
Articolo precedenteTumori: ricercatori scoprono il gene per la diagnosi rapida nei bambini
Articolo successivoIl sesso contrasta l’influenza e allunga la vita
Classe 1987. Ho una Laurea Triennale in "Lettere" e una Laurea Magistrale in "Scienze del testo", conseguite entrambe presso La Sapienza - Università di Roma. Fin da bambina coltivo la passione per la scrittura, ritagliando alle ore lo spazio necessario per comporre poesie da imprimere su di un foglio bianco scacciapensieri. Sono stata selezionata al "Premio Letterario Ibiskos 2011", al seguito del quale ho pubblicato la mia prima raccolta poetica "L'Anima non tace". Vengo nuovamente selezionata nei concorsi "Versi in libertà" nel 2014 e al Festival Internazionale della Poesia Inedita "Il Federiciano 2015", quest'ultimo accompagnato dalla pubblicazione del testo in gara "Luna". Attualmente sto finendo di lavorare al mio primo romanzo. Amo leggere, viaggiare e sorridere alla Vita!